Home |  Osservatorio tasso prestiti  |  Prestiti  |  Mutui  |  Cessione Quinto  |  Leasing  |  Finanziamenti  |  Fotovoltaico  |  |  Contatti

Portabilità del mutuo

Portabilità del mutuo e Decreto Bersani
La portabilità del mutuo è il procedimento con il quale si trasferisce un mutuo da un istituto creditizio ad un altro. In caso di trasferimento del mutuo non è previsto alcun costo per il mutuante (almeno in teoria), e permette a quest`ultimo di prendere in considerazione altre offerte, rispetto a quelle sottoscritte al momento dell`accensione del mutuo.
La portabilità del mutuo ha avuto il vantaggio di spingere le banche a proporre offerte sempre più vantaggiose nei confronti degli utenti.
Per sapere se il vostro attuale mutuo è diventato nel frattempo poco conveniente, basta visitare ogni tanto Mutuionline e vedere la situazione media dei tassi di interesse sui mutui.

Torna a Informazioni sui mutui
 
 




Decreto Bersani portabilità mutuo
Il decreto Bersani sulla portabilità del mutuo (Legge 40 del 2 aprile 2007) dà ad ogni intestatario del mutuo, la possibilità di trasportare il proprio prestito da un istituto di credito ad un altro. Il decreto permette, ad esempio, la portabilità del mutuo verso una banca che propone condizioni migliori rispetto ad un`altra.
Portabilità mutuo e spese
Il decreto Bersani dispone, in modo tassativo, che non ci debbano essere spese a carico del debitore, in caso di portabilità del mutuo. Se l`intestatario di un mutuo decide di trasferire il suo prestito da una banca all`altra, le spese per la portabilità del mutuo, devono essere sostenute dall`istituto di credito.
Banche e attuazione portabilità
L`attuazione della portabilità è stata oggetto di un`indagine della rivista “Altroconsumo”. l`indagine ha evidenziato come la quasi totalità delle banche, abbiano reso troppo difficoltosa la portabilità di un mutuo. Le banche sono obbligate ad attuare la portabilità del mutuo, seguendo il debitore in tutte le fasi del processo.



Vantaggi portabilità mutuo
Il vantaggio della portabilità del mutuo sta nel fatto che se si trova un`offerta migliore rispetto a quella sottoscritta, il mutuo può essere trasferito presso la nuova banca, alle condizioni offerte da quest`ultima. In questo modo possono essere sfruttate anche le offerte successive alla sottoscrizione del mutuo.
Costi portabilità mutuo
La portabilità del mutuo non prevede costi per gli intestatari del mutuo che decidono di cambiare banca. La legge, infatti, prevede che non ci siano nuove tasse, né perdita di vantaggi fiscali e nemmeno la riscrittura dell`ipoteca (che implicherebbe delle spese notarili) per chi utilizza la portabilità del mutuo.
Surroga del mutuo
La surrogazione del mutuo è la stessa cosa della portabilità del mutuo. Il termine “surrogazione” ha la stessa valenza di “portabilità” nell`ambito del trasferimento dei mutui.
La surrogazione del mutuo, quindi, è il trasferimento del mutuo da una banca all`altra, senza costi a carico del mutuante.



Tasso del mutuo e portabilità
La portabilità del mutuo è molto utile quando si trovano banche che offrono tassi d`interesse più vantaggiosi rispetto a quelli sottoscritti con la propria banca. Sfruttando la portabilità del mutuo, si potrà godere dei tassi d`interesse più vantaggiosi, offerti da una banca diversa da quella in cui è stato sottoscritto il mutuo.
Durata mutuo portabilità
Con la portabilità del mutuo, la durata del tempo per la restituzione del finanziamento può essere ridiscussa, qualora si voglia riscattare il prestito in tempi più brevi o più lunghi. La durata del mutuo, in seguito all`operazione di portabilità, quindi, può essere differente rispetto a quella fissata in precedenza.
Capitale del mutuo portabilità
L`entità del capitale di un mutuo sottoposto a portabilità, deve essere esattamente la stessa anche presso la nuova banca. Il capitale del mutuo per il quale è stata richiesta la portabilità, è una delle poche cose che non può essere ridiscussa nel passaggio da una banca all`altra, a differenza della durata o dell`importo delle rate che può cambiare.