Home |  Osservatorio tasso prestiti  |  Prestiti  |  Mutui  |  Cessione Quinto  |  Leasing  |  Finanziamenti  |  Fotovoltaico  |  |  Contatti

Detrazione interessi passivi Mutuo Ristrutturazione

La detrazione degli interessi passivi del Mutuo Ristrutturazione


L`Agenzia delle Entrate ha chiarito alcune indicazioni sulle detrazioni IRPEF del 19% degli interessi passivi pagati sul mutuo per la ristrutturazione di una casa.
Per avere la detrazione degli interessi su un mutuo per la ristrutturazione, l`immobile deve diventare dimora abituale nei due anni successivi all`erogazione del prestito: solo da quel momento si potrà conteggiare la detrazione sugli interessi.
Come sempre il portale di riferimento per capire il mercato dei mutui rimane Mutuionline

Torna a Mutuo Ristrutturazione
 
 




Interessi passivi mutuo
Gli interessi passivi di un mutuo, sono gli interessi maturati sull`importo del capitale da restituire.
Gli interessi si definiscono “passivi”, perché maturano su un costo e non su un ricavo. Gli interessi sul mutuo, quindi, sono passivi per chi li paga, e attivi per l`istituto di credito che li riceve.
Autocertificazione detrazione
Se non siete in grado di esibire i documenti della banca per ottenere le detrazioni, è possibile presentare un`autocertificazione. Le banche non possono verificare che tutti i mutui ristrutturazione siano indirizzati all`abitazione principale, ed è per questo che si ricorre all`autocertificazione.
Detrazione prima casa
La detrazioni IRPEF del 19% degli interessi passivi pagati sul mutuo per la ristrutturazione si può ottenere solo per la prima casa. Proprio per questo motivo, bisogna presentare una documentazioni in cui attesta che l`immobile è utilizzato come prima casa, o lo sarà entro due anni successivi all`accensione del mutuo.



Calcolo detrazione interessi
Il calcolo per sapere a quanto ammonta la detrazione degli interessi passivi sul mutuo ristrutturazione è molto semplice. Per effettuare il calcolo della detrazione degli interessi sul mutuo bisogna moltiplicare il costo di acquisizione dell`immobile per gli interessi pagati, dividendo per il capitale ricevuto col mutuo.
Oneri accessori al costo acquisto
Gli oneri accessori, se documentati, possono far aumentare il costo dell`immobile e, di conseguenza, far variare la cifra da detrarre dagli interessi passivi del mutuo ristrutturazione. Considerate che conta a fini fiscali soltanto quanto avete realmente speso, non quanto avete richiesto col mutuo.
Detrazioni mutuo e divorzio
In caso di divorzio il coniuge che trasferisce la propria dimora ad un altro indirizzo, ha comunque diritto alle detrazioni sugli interessi del mutuo ristrutturazione. La legge, infatti, stabilisce che se la casa per la quale paga il mutuo, è la dimora abituale dei suoi familiari, il coniuge ha comunque diritto alle detrazioni.



Acquisto abitazione da ristrutturare
Se si accende un mutuo per una casa nella quale si iniziano lavori di ristrutturazione, per avere la detrazione degli interessi passivi, l`immobile deve diventare dimora abituale entro due anni dall`acquisto. La detrazione degli interessi va calcolata dalla data in cui l`immobile diventa dimora abituale.
Detrazione massima interessi passivi
Il limite massimo per il calcolo degli interessi passivi sul mutuo è fissato a 4000 Euro, sul quale va calcolata la detrazione IRPEF del 19%.
Pertanto, bene che vada, avrete diritto a un credito di imposta di 780,00 euro annui, non sarà molto, ma meglio di niente.
Trasferimento per motivi di lavoro
Nel caso in cui si fosse costretti ad un trasferimento per motivi di lavoro, si continueranno ad avere le detrazioni degli interessi passivi sul mutuo destinato all`acquisto o alla ristrutturazione della prima casa.
Tali detrazioni spettano di diritto anche se l`immobile viene concesso in affitto.