Home |  Osservatorio tasso prestiti  |  Prestiti  |  Mutui  |  Cessione Quinto  |  Leasing  |  Finanziamenti  |  Fotovoltaico  |  Prestiti Nord  |  Prestiti Centro  |  Prestiti Personali Sud  |  |  Pubblicità

Rilevazione tassi di usura

Tassi dei prestiti e tassi di usura
I tassi di interesse rappresentano il guadagno principale della banca o della società finanziaria quando viene erogato un prestito. Sono anche l’aspetto principale che deve essere considerato da parte del cliente al fine di verificare la convenienza dell’offerta di prestito.
Purtroppo spesso ci si trova in balia dei tassi proposti dalle banche: tuttavia è importante verificare il Tasso Effettivo Globale Medio rilevato ogni tre mesi dalla Banca d’Italia per conto del Ministero dell’Economia, in quanto si potrà così essere in possesso di un parametro in base al quale valutare i tassi di un prestito specifico.
Oltre ai tassi medi vengono resi pubblici anche i tassi soglia. Entrambi vengono esplicitati per categorie di finanziamento, come si andrà a vedere più attentamente.
Dal maggio del 2011 il tasso limite viene calcolato aumentando il TAEGM di un quarto, ed è previsto un margine di altri quattro punti percentuali. In ogni caso il tasso limite non può superare il tasso medio di oltre otto punti percentuali.

Torna a Osservatorio tasso prestiti




Crediti personali
Il tasso medio reso noto dalla Banca d’Italia per tutto ciò che concerne il credito personale, indipendentemente dall’importo, è pari all’11,20%. Facendo riferimento a tale dato, si potranno confrontare varie offerte di prestito, considerando comunque che i tassi possono essere anche molto più alti: il tasso soglia, infatti, risulta essere addirittura del 18,00%.
Prestiti con cessione del quinto
Consideriamo adesso i tassi riguardanti i prestiti con cessione del quinto, sia esso dello stipendio o della pensione. Per gli importi fino a 5.000 euro il tasso medio è del 13,61%, mentre il tasso soglia arriva al 21,0125%. Per somme superiori ai 5.000 euro si abbassano i tassi di interesse: il tasso medio, infatti, è all’11,04, il tasso soglia al 17,8000.
Leasing
Passando ai vari tipi di leasing, il leasing strumentale presenta, per somme fino a 25.000 euro, un tasso medio dell’8,80% ed un tasso soglia del 15,00%: per somme superiori il tasso è rispettivamente del 5,36% e del 10,70%. Il tasso medio del leasing immobiliare (a tasso fisso) è del 5,76%, il tasso soglia, invece, arri ...segue



Credito revolving
Come previsto, nell’ambito del credito revolving vengono proposti dagli istituti di credito dei tassi di interesse molto elevati: per somme fino a 5.000 euro il tasso medio è 17,65% ed il tasso soglia addirittura 25,6500%. Se invece si considerano somme superiori ai 5.000 euro il tasso medio si “abbassa” al 12,63%, ed il tasso soglia va al 19,7875%.
Mutui con garanzia ipotecaria
Se si è acceso un mutuo ipotecario a tasso di interesse variabile, per il periodo considerato (cioè da luglio a settembre) il tasso medio è del 3,19%, ed il tasso soglia del 7,9875%. Per chi si ritrova a restituire o a dover richiedere un mutuo con garanzia ipotecaria a tasso fisso, invece, tasso medio e tasso soglia risultano essere, rispettivamente, del 5,15% e del 10,4375.
Apertura di credito in conto corrente
L’apertura di credito in conto corrente, qualora riguardi importi fino a 5.000 euro presenta dei tassi medi all’11,24%; il tasso soglia è, in questo caso, del 18,0500%. Se le somme sono superiori ai 5.000 euro, come di consueto, aumentando l’importo diminuisce l’incidenza dei tassi, pertanto avremo un tasso medio pari al 9,27% ed un tasso soglia che arriva al 15,5875%.